OCR Interpretation


La sentinella = The sentinel. [volume] (Bridgeport, Conn.) 191?-1948, August 28, 1920, Image 1

Image and text provided by Connecticut State Library, Hartford, CT

Persistent link: https://chroniclingamerica.loc.gov/lccn/sn84020351/1920-08-28/ed-1/seq-1/

What is OCR?


Thumbnail for

Parigi-Spa
Se dei risultati del Convengo
" non sono rimasti al tutto contenti
gli attori, e' difficile pretendere si
dichiarino al tutto soddisfatti gli
spettatori e i critici. Il dramma
degli interessi non e' ancora al
suo ultimo atto. A Spa l'azione
ha progredito. . I parenti richi si
sono mostrati alquanto meno
burbanzosi nell'ascoltare i paren
ti poveri, e tutti insieme si sono
sforzati di non parere discordi
nell'accendere la candela, all'asta
dei beni del comune debitore. L'
Italia, cosi, e' riuscita a strappare
coi denti, a via di ritagli e. di ri
masugli, nella sua classifica di po
vera, una percentuale meno affit
tiva di quella che le fosse asseg
nata prima. Dobbiamo ringra
ziare gli Alleati della loro benig
nità' ? Ma sarebbe comunque in
giusto non tener conto ai nostri
Delegati delle difficolta' che han
dovuto superare, e della buona
volontà' che han dovuto impie
gare per non perdere, in mezzo al
le difficolta' una causa da tanto
tempo compromessa. Opportun
amente anche il ministro degli E- zioni." (In altri termini, un fine
Steri ha dato al suo discorso, alla di non ricevere per le ulteriori
Camera, il carattere che doveva a- discussioni dei nostri Delegati),
vere, di pura 'e semplice-relazione, E continuar "Questa nota si pro
di un negoziato di affari, senza la' pone, anzi tutto di mettere in
solita esibizione, di cattivo gusto . "contestazione la validità' attuale
dei principii e del sentimenti che' del Trattato di Londra 26 aprile
non hanno mai penetrato ne' cir-,1915 basandosi sulla politica se
condato il negoziato. La serietà' ( guita dal governo italiano depo la
e' una buona garenzia di fiducia convenzione del Trattato e sugli
nel mondo degli affari. avvenimenti che si sono seguiti
Inutile, ora, ripetere quello che dopo quella data."
il ministro degli Esteri ha esposto' Io non discendo ai particolari
nella sua Relazione. Più' utile, della confutazione che l'on. Tit
credo, mostrare, per la storia or- toni fa delle argomentaazioni
mai, il punto dal quale si e' par- degli-Alleati "absit iniuria"
titi, dopo la vittoria . di Vittorio contro la politica del governo ita
Veneto, oer arrivare a Spa. Per hano dopo i Trattato di Londra e
la storia, ripeto. Perche' non
conviene più' attardarsi in stati
d'animo e stati di fatto, che sem
brano oltrepassati.
L'itinerario ce lo ricorda un
documento venuto in luce in que
sti, ultimi giorni, nel discorso del
l'on. Scialoja al Senato.
Il documento e' la Risposta, 7
luglio 1919, dell'on, Tittoni alla
Nota 28 giugno medesico anno,
con la quale gli alleati ricevevano
e meglio si potrebbe dire, mette
vano alla porta la nuova Delega
zione italiana, che succedeva alla
primitiva Orlando-Sonnino. Non
e' esagerazione dire, dopo aver
letta la Risposta dell'on. Tittoni
che gli alleati calunniano sciente
mente la Germania quando la pre
sentano ancora al mondo come la
nazione fedifraga per eccellenza.
Da questo documento, che trop
po a lungo la nostra seconda De
legazione ha tenuto segreto e
meglio avrebbe fatto pubblicare
subito dopo giunto a destinazione
risulta, ne' più' ne' meno, che
' x
Tel. Barnum 2670
Medicinali sempre freschi.
77 EAST llAttf STRUCT
Cantone di Clarence St.
in due anni
questo :che gli Alleati si erano
messi d'accordo tra loro per con
siderare come nullo e non avven
uto il Trattato di Londra nei ri
guardi dell'Italia ; e a tale accordo
cioè' a tale conclusione, erano ar
rivati attraverso un processo cri
tico di svalutazione della guerra
italiana. Onestissimo disegno
che noi non abbiamo aspettato la
riprova di questo documento, per
denunziare in tutti i suoi termini
e le sue forme, e, per l'onore dellV
Intesa non possiamo ora non af
fidare definitivamente alla memo
ria della gente che passa per la
via, perche' diventi tradizione e
leggenda, e risorga quindi poesia
nei futuri poeti cavallerschi sulla
"guerra democratica" e la pace
non meno democratica della guer
ra. 'La Nota 28 giugno com
incia col dire l'on. Tittoni mi
ha prodotto l'impressione che i
suoi autori Ciemenceau e
Lloyd George abbiano voluto
mettere. in dubbio il fondamento
stesso delle ulteriori negozia-
gli avvenimenti relativi. Il fatto
stesso che gli Alleati abbiano sol
tanto tentato o attentato, dimos
tra che hanno sentito di non po
tere, senza eccesso ,arrivare per
quella via al fatto compiuto, che
nella storia avrebbe preso il nome
di un delitto. Hanno tentato, e
questo a noi basta, come ad essi
e' bastato. Anche perche' attra
verso il tentativo sono riusciti a
menomare, se non a distruggere,
che non era possibile, le nostre ra
gioni, e a far cadere, quelli che a
vrebbero dovuti essere i più' pre
ziosi frutti della nostra vittoria
cioè' la sicurezza e la pace nell'A
driatico. Fu dolo la nostra vittoria, che
essi non aspettavano e non desi
deravano come dimostra' im
mediatamente l'accoglienza che
fecero al bollettino 4 ' novembre
del generale Diaz, nei loro gior-l
nali, mutilato e sconciato come
un ospite importuno e innoppor
tuno che essi si misero all'o
Con. a pag. 4.
Prezzi Onesti
BRIDGEPORT
PER LA DIGNITÀ 'DEL LA
VORO INTELLETTUALE
Uua Federazione dei
Notai Pubblici
Nei tempi eh e" volgono anche in
America, purtroppo, come in Ita
lia ed in ogni altro loco, il lavoro
intellettuale e' svalutato e mala
mente retribuitto.
Ciò', si sa, e' dovuto al vento
di fronda proletaria che alita tiri
po' dapperttufto, piegando la uni
versalità' delle menti ad una for
ma di attività' del tutto materi
alistica, che abbia il sito rendi
mento a scadenza immediata. Ma
se una cotale tendenza dei tempi
e' fatale non e' davvero oppor
tuno ne' logico che la inerzia o la
rivalità', l'acre egoismo o il facile
ripicco degli Intellettuali stessi
concorrano ad aggravare la crisi.
In proposito, portando lo sguar
do su quello che può' chiamarsi
attività' intellettuale della Colo
nia Italiana di Bridgeport, dob
biamo notare ' che l'assenza pres
soché' completa di solidarietà' di
rapporti di buon vicinato e dì uni
formità' di domanda, origina la
svalutazione 'automatica del la-
voro professionale.
Infatti, per prendere le mosse
dal caso tipico, noi crediamo di
poter affermare che i Notai Pub
blici Italiani di Bridgeport (la
cui lista può' dirsi chilometrica)
non abbiano mai stabilita fra loro,
o almeno tentata, un'intesa sulla
misura del loro onorario. Anzi
siam certi che la loro incuria in
proposito, non disgiunta da una
puntarella di errata furberia, ha
portato fra loro il dissidio e la
conseguente difformità' delle ta
riffe. Orbene, pur sapendo che eon
questa iniziativa noi offriamo il
fianco ad una facile opera di deni
grazione e di diffamazione a nos
tro danno, noi prendiamo il nos
tro coraggio a due mani, scaval
chiamo l'eventuale armeggio vi
gliacco di talun incosciente ster
coraro ed indirizziamo ai più' illu
minati la parola della concordia e
della federazione.
Noi riteniamo indispensabile e
dignitoso che anche qui', come in
Italia e, in qualsiasi altro Stato
ove vige il sano Diritto Romano,
ci sia un onorario determinato per
ogni atto notarile sia esso At
to di Espatrio o Notorio o di Pro
cura o di Compra vendita o di
Donazione o di .Mutuo ipotecario
e via dicendo : per il che e' neces
sario che tutti i Notai Pubblici
Italiani di Bridgeport si decidano
ad addivenire ad un' intesa che,
fissando definitivamente le tariffe
inderogabili, tuteli la loro digni
tà' ed elimini, nel contempo, uno
sconcio ignobile.
Ne' cosi proponendo dovremo
esser tacciati di muovere in guer
ra contro gl'interessi dei nostri
connazionali (per noi sacri a cos
to di tutto ) poiché' e' risaputo
che mentre l'ascesa vertiginosa
dei prezzi c'e' stata per ognuno.
non esclusa la nostra Agenzia
Consolare, efie per ogni atto e
sige $3.88 di tassa nulla e'
venuto in favore dei Notai, di
questi disgraziati paria del lavoro
intellettuale, che non hanno sem
pre lavoro per tutti i loro giorni
e per tutti i loro bisogni.
Noi anzi riteniamo di meritare,
anche in questo, la gratitudine dei
Connazionali nostri, perche', una
volta stabilita la Federazione, es
si avranno risparmiato il tempo
ed il disagio occorrenti per an
dare alla ricerca di un Notaio che
si venda più' a buon mercato, per
non dire più' ignomini osiamente.
Non e' forse cosi ?
Intelligenti pauca!
Dobbiamo confessare che non
nutriamo soverchie illusioni.
Sappiamo di non. poter giungere
a tutti con questo appello, per
che' non ignoriamo che nella Ter
ra di Zio Sami Notai si fanno col
bastone alla stessa guisa del li
quore da bere col pover' a me ad-
desso; ma non ci sgomentiamo
per questo, perche' abbiamo fidu
cia nei non pochi illuminati, che
comprenderanno e faranno com
prendere. Avvertiamo, ad ogni buon fine,
che la proposta della Federazione
non e nostra, ma importata da
New York, ove una Federazione
dei Notai Italiani funziona già' ed
egregiamente ; onde non si dovrà'
durare molta fatica ad intendersi
il giorno della riunione.
Perciò' preghiamo tutti di non
voler mancare allorché', con ap
posito invito a tutti i Notai Pub-
blici, saranno indicati il locale, il
giorno e l'ora della convocazione.
Intanto ci sia consentito di ri
petere, solennemente, che le even
tuali malignazioni di avidità' o di
serrata non ci riguardano, poiché'
il nostro appello e inspirato ad
alte imprescindibili considera
zioni di civiltà', di giustizia e di
dignità'.
E ciò' fia suggel che ogni uomo
sganni.
Avv. ALFREDO LA PORTA
PER IL XX SETTEMBRE
Il Comitato del Circolo Roma,
sotto i cui auspici avremo quest'
anno la commemorazione del XX
Settembre, ci comunica che il la
voro preparatorio e' a buon porto
e che tutto lascia intravedere che
la gran data avrà' in Bridgeport
quei festeggiamenti che le si ad
dicono. Influenti pratiche sono state
fatte per avere in quel giorno un
alto personaggio di cui, se non e'
stato assicurato, vi e' pero' mol
ta speranza del suo intervento.
Il Circolo Roma si aspetta in
questa celebrazione la coopera
zione di tutti gl'Italiani e segna
tamente di tutte le associazioni fra
le quali ha di già' diramato il
manifesto seguente:
IL XX SETTEMBRE
E' data scritta sul cielo d'Italia
a caretteri di sole, di fuoco e di
sangue ; e' scritta sulle mura di
Roma e in fondo al cuore di ogni
Italiano. Essa compendia Viue
tempi: la fine dell'irredentismo
fatale degradazione di sfortunato
periodo ; il principio di una
nuova era formante la Terza Ita
lia. Il XX Settembre e' ricordo ed
e' memoria; e' commemorazione
ed e' festa : il popolo la volle "Fes
ta Nazionale."
Il XX Settembre e' compendio
di grandezza ed apoteosi di gloria
e' storica sintesi formante un inno
laudativo a Roma sacra, intangi
bile e ai numi tutelari d'Italia.
Ma quest'anno ,per la prima
volta, il XX Settembre pinge di
più' bel vermiglio il volto della
nostra patria, la quale in un nuo
vo lavacro di sangue ha acquista-
to vigore per nuova era, che par-
Premiazione
In uno degli ultimi del nostro
periodico demmo l'elenco comple
to dei nomi di nostri cannazionali
che, per essersi intensamente oc
cupati per lo smaltimento dei ca
lendari 1920 della Croce Rossa I
taliana a favore dei soldati sof
ferenti di tubercolosi, avevano
meritato il diploma e la medaglia
di bronzo.
I diplomi, appena pervenuti fu
rono in gran parte spediti agl'in-
teressati. Le medaglie, pervenute
solo recentemente per il tramite
della R. Agenzia Consolare di
New Haven retta dall'attivissimo
funzionario Cav. P. DeCicco, si
trovano presso la Delegazione del
la Croce Rossa Italiana del Con
necticut. Le medaglie suddette sono uno
squisito lavoro artistico della
grandezza di una moneta da mez
zo dollaro di argento, rappresen
tante una infermiera che regge
una fiacocla con la sinistra. I
lineamenti della infermiera sono
di un perfetto profilo greco-romano;,
una croce si vede sul ber
retto ed un'altra sulla fronte, men
tre una terza più grande costitui
sce lo sfondo del medaglione.
Nel rovescio della medaglia, in
alto tra fregi ed arabeschi, e'
disegnato un circolo in cui cam
peggia la croce e più' giù' la leg
genda :
CROSE ROSSA ITALIANA.
Nello spazio inferiore leggesi il
nome del Benemerito. Ecco i
nomi di sei connazionali che il gi
orno 12 Settembre p. v. saranno
decorati nel' Lyric Theatre alle
ore 3 P. M., durante una rappre
sentazione data per cura della
patriottica Loggia Stella, a
vranno il piacere di ricevere so
lennemente un segno tangibile
della Croce Rossa Italiana per il
lavoro compiuto, ma quando a
vrano la distinzione di avere ap
puntata al petto detta medaglia
dalle mani della distinta Signora
Emilia Lattanzi, degna Venera
bile della Loggia Stella, e che du
rante tutto il periodo della guerra
ha prestato la sua opera sempre
volenterosa a beneficio di ogni
manifestazione patriottica.
La consegna delle medaglie sarà
torisce la Quarta Italia, accesa di
fiamma tutta lirica, purificatrice
di ogni pasasto danno.
Qualche voce discorde viene
ancora dalla folla buia dei senza
patria, ma costoro sono condan
nati al suicidio e vi affogheranno.
Fratelli, quest'anno tutti gl'I
taliani di dentro e fuori Italia fes
teggiano, nella data fatidica, il
battesimo della Quarta Italia. Ab
biamo decretato che una grande
parata, percorrendo le vie princi
pale della citta' dia spettacolo di
solidarietà' Nazionale non mai
vista. Faremo con tale mostra
spalancare gli occhi agli invidi
stranieri e faremo loro compren
dere che l'Italia e' terra di eroi e
di animi forti.
Ed e' perciò' che invitiamo tut
te le Società', tutte le Logge, tut
ti i Circoli e tutte le congrega
zioni dei vari 'credo' politici d'in
tervenire la sera del XX Settem
bre, alle ore 5 P. M. a Washing
ton Park, per muovere uniti e
compatti, all'ombra dei magici co
lori d'Italia, al suono di marce e
di mnj ana dimostrazione patriot-
di Benemeriti
presenziata anche dal R. Agente
Consolare, che verrà' apposita
mente da New Haven, Conn., a
vendo la festa un importantissimo
significato patriottico, dal delega
to Statale della Croce Rossa Ita
liana e dal Presidente del locale
Sotto-Comitato della C. R. I.
Di modo che, oltre dei svariati
numeri, canzoni, bozzetto e farsa,
eseguiti da attori di primissimo
ordine e di ben conosciuta rino
manza, avremo questa grande
manifestazione d'Italianità', come
non ne abbiamo da parecchio tem
po. Si ra ssitMirinr -hil-t-ì orl'Ttalioni
che si recheranno a teatro che la
cerimonia della consegna delle
medaglie sarà' brevissima, onde
non rubare agli spettatori il godi
mento della rappresentazione, e
nello stesso teppo si raccoman
da a che il pubblico si rechi a tea
tro non più' tardi del tempo stabi
lito, affinchè non omettano di as
sistere a tutti i numeri rhe sono
della massima importanza.
Ecco intanto i nomi per i quali
abbiamo finora tenuto in sospeso
la nostra gentile lettrie c lettore :
Signora Ernestina Gallo De
Tuliadi Ilartford, Conn,.- ' . -. .
Signor . Cesare Vitale di Hart
ford, Conn,.
Signor Eduardo Recano di New
Britain, Conn.,
Signor A. Cappabianca di Stam
ford, Conn.
Signor Stefano Romano di
Bridgeport, Conn.,
Signor Cregorio D'Elia di
Bridgeport, Conn.,
La cerimonia solenne della con
segna delel medaglie sarà' pure
sublime ispirazione per gli spet
tatori e per i connazionali della
Citta' e dello Stato e desterà' ne
siam certi il maggior entusias
mo e la massima buona volontà'
da, parte dei nostri connazionali
affinchè' si rendano sempre più'
utili alla causa degli sventutari
sofferenti di tubercolosi, mediante
lo smaltimento dei prossimi ca
lendari del 1921, e si rendano sem
pre più' benemeriti della Pia isti
tuzione della Croce Rossa Italia
na, vai quanto dire della nostra
patria: l'Italia.
tica che sarà' la prova di quel che
l'Italia ha saputo fare per render
si grande fra le più' grandi na
zioni del mondo. Provvido rius
cirebbe l'intervento di bande mu
sicali per dare maggio lustro alla
parata. "
Preghiamo cotesto spettabile
Sodalizio di parteciparci subito se
si accetta lo invito.
Per il Circolo Roma
P, Selva, Seg.
A. Casacchi Chairman.
G. C. TUTOU
LAVORI DI PITTURA
Schizzi Tipografici .Quadri per
Salotti. o Religiosi
Ingrandimenti Fotografici di
qualsiasi descrizione
Discorsi Poesie Canzoni d'
occasione Massima Segretezza
28 LUMBER ST., Bridgeport

E"bUhcd and distributed under permit (No. 605) authorized by the Act of October 6, 1917, on file at the Post Office at Bridgeport, Conn. By order of the President. A. S. Burleson, Postmaster Gen.
e Etimi e
a
THE SENTINEL
Published Every Saturday
P. ALTIERI. DRBTTOSffi.
ANNO VII, NO. 33.
Subscription Price: One Year $1
WHITE WAY PHARMACY
FARMACIA ITALIANA
FARMACISTA M. C. PETRUCCELLI, Prop.
itcred As Second-Class Matter,
, SATURDAY, AUGUST 28, 1920
October 21, 1914 At The Post Office at Bridgeport, Conn. Under
the Act of March 3rd, 1879.
Office: 1W Chpsst Ct
Single Copy ì 2 Cents

xml | txt