OCR Interpretation


La sentinella = The sentinel. [volume] (Bridgeport, Conn.) 191?-1948, July 05, 1930, Image 6

Image and text provided by Connecticut State Library, Hartford, CT

Persistent link: https://chroniclingamerica.loc.gov/lccn/sn84020351/1930-07-05/ed-1/seq-6/

What is OCR?


Thumbnail for 6

- LA GAZZETTA
MAESTRA DI SCUOLA CHE
LASCIA IL POSTO
La signorina Sara McGovern,
una maestra delle nostre scuole,
che conta solo 4G primavere d'in
senamei lo, ha presentato alla
Commiss V ne Scolastica le dimis
sioni da ) -segnante.
La sigi urina McGovern ebbe
il posto d'.nsegnante nel 1884 ed
è la più vecchia maestra delle
scuole, servendo la nostra città
. con fede ed amore. Facilmente la
vecchia maestra sarà messa nella
lista dei pensionati della città.
Anche la signorina Helen Ka-,
bish, insegnante di scienze dome
stiche neìl i nostra High School,
si dice clic rassegnerà le dimis
sioni, ma all'ultima ora ci è sta
to riferito che le dimissioni sono
state anche accettate dal sopra
intendente delle scuole. Cosi fra
Derby ed Ansoma quest ansio
abbiamo avuto le dimissioni di
5 insegnanti, e tutti bravi.
co ed un italiano Giuseppe Mo
llasse. L'esaminazione è avvenuta in
New Haven ove i nostri due cit
tadini furono attivi negli esami
di naturalizzazione facendo onore
alla nostra scuola serale per la
cittadinanza. Le nostre congratulazioni.
(Continuaz. della pag. terza)
brina !:i seta
la regina della
IL CENSIMENTO
Nessuna cifra è venuta ancora
fuori dalle autorità
censimento della nostra Sey
mour, circa il numero degli abi
tanti. Molti dicono che siamo
aumentati, altri dicono che siamo
diminuiti d'abitanti. Staremo a
vedere cosa dirà il Signor Owen,
capo del censimento per questo
distretto, appena saranno finiti
i lavori degli agenti che sono in
giro.
sciacquando nella
dei loro petali.
Gli aiti garofani carnicini,
ebri di luce, rompevano la custo
dia dei calici, lasciando liberi i
petali di aspirare l'ultima ora
d'amore. !
... , , . . i
l'ira le erbe, il mondo dei pic
coli fiori, si destava lieto, conte
addette al ; i piseli e i canari.
j imlie a mille ormavano
campane
Un branco di
priarono di oro
delle loro ali
creazione.
A te l'oro che Iddio ne donò
in premio del nostro viver breve.
In fitte schiere serrate, i garo
fani rossi, s'inchinarono a loro
volta:
1 Noi ti doniamo l'ardente
amore !
' Grazie, fece Eva arrossendo.
Piccoli, t binanti le
panelline aulènti, i
stretti nelle capes
cento cam-mugherini,
verdi delle
corolle multicolori ;
line dondolanti del bucaneve,
teste ricciute m pratolino. sapini
pensosi di anemoni, vici-."! ; mac
chie vivide e sanguinari'. di pa
paveri, timide azzurriti"1 uei mi-
sioditi fra il bleu orc.ro dei ; llostra offerta,
TRIBUTO AL NOSTRO
OSPEDALE
Il collettore delle tasse Mcln
trey, ha mandato una lettera al
presidente del nostro ospedale
Griffin nella quale lettera lo
scrittore paga un tributo verso
la pia istituzione che prende cura
e con amore gli ammalati, lodan
done indi l'attività del personale.
Il presidente del Griffin Ho
spital è l'ex Sindaco James At
water, della nostra città.
LAVORI STRADALI
Finalmente sono incominciati
i lavori stradali e molti nostri
connazionali sono stati impiegati.
I lavori dureranno la stagione e
con ciò la nostra città è venuta
in aiuto dei disoccupati. Benissimo.
GUSTAVO PUDIN
CONDANNATO
Davanti alla Corte Superiore
in New Haven, venne discussa la
causa del Signor Gustavo Puddin
di anni 24, accusato di aver
commesso degli atti ai panili una
ragazza di 14 anni, ora rinchiusa
nella Long Lane Farm di Middle
!own, Comi. "Il Puddin si dichia
rò colpevole e venne condannato
:i $200 e costo più 30 giorni in
gattabuia.
Troppo poco 30 giorni di car
cere per un essere immondo.
IL TEMPORALE
La settimana scorsa abbiamo
avuto uno dei giorni soffocanti,
non si poteva più respirare, il
caldo era opprimente, ma grazie
a Domeneddio un terribile tem
porale si scatenava sulla nostra
città, ausando molti danni, però
l'aria diventò fresca e si poteva
respirare a pieni polmoni.
Non tutti i mali vengono per
nuocere, il temporale portò un
pò di lavoro per i tanti disoccupati.
VINCE IL PREMIO
A cura della Women Christian
Temperance venne tenuto una
gara su "l'alcoolismo" nella qua
le presero parte molte concor
renti. Vinse il premio la signo
rina Agnese Mclìride, la quale
parlò superbamente (?) sul sog
getto. Oh! come si rallegrarono gli
acquaiuoli, andarono in delirio,
per poco non piangevano. Basta
dire che per vedere la gente nella
sala furono chiamati i ragazzi
delle scuole. Che discorso! Viva
l'acqua!.
RILASCIATI
John Manzi ed Alberto Celone
sono stati rilasciati dalle carceri
dopo aver scontato dieci giorni
perchè accusati con altri due
compagni, che sono 'ancora in
gattabuia, di aver preso un carro
automobile senza il permesso del
padrone.
Gli accusati vennero condan
nati dal giudice Ralph Clark.
COLLEGA RISTABILITO
Il collega Charles N. Grant,
redattore della Sentinella di An
sonia è ritornato dal Griffin Ho
spital dopo aver subito un'opera
zione di appendicite. Il collega
trovasi ora in convalescenza,
nella sua abitazione in East 9th
Street.
VANNO IN EUROPA
A bordo del vapore Mayestic
della White Star Line sono par
titi per una gita di piacere il Rev.
quali faranno una magnifica gi
rata intorno aliti vecchia Europa.
dì"-Luglio e Agosto sarà assente,
e durante il mese di Agosto lo
surrogherà il Rev. Ferm, negli
affari .della Chiesa, la quale è sta
ta chiùsa per il solo mese di
Luglio.
Nei mesi di calore Cristo nor;
ha bisogno di preghiere, forse
anche lui è assente dal suo uffi
cio per le regolari vacanze.
OSPEDALE PER GL'INSANI
I dettagli per il piano del nuo
vo ospedale per gl'insani che
sarà eretto in Mill Hill, nella
NON COLPEVOLE
Quel tale Frank Madden che
venne arrestato sotto l'accusa di
guidatore negligente ò stato dal
giudice W. S. Pickett mandato
assolto dopo una buona difesa
dell'avv. J. Miller di Waterbury.
Anche il Madden è di Waterbury
e venne arrestato durante una
collisione con un'altra automo
bile; avvenuta in Wakellee Ave.,
in Ansonia.
ARRIVATO IN MÓSCA
L'avvocato Jacobbe N. Bellin
fa sapere al pubblico che suo
padre è giunto finalmente a Mo-
Fairfield County, per conto dello 1 sca e trovasi ora in viaggio per
Stato, sono stati resi di pubblica Leningrado. Saremo grati a Mr.
ragione.- L'Ospedale costerà la ! Bellin se manda i nostri ralle
bellezza di f milioni e mezzo di 1 gl'amenti a suo padre e speciali
saluti ai dittatori della Russia
hanno e seguitano ancora ad ar
ricchire il popolo l usso con la
fame e la carestia. Certe notizie !
fiordalisi, ed in alto, in cascate
bianche, leggere e pesanti, le
palle di neve, gigantesce, gonfie,
compatte cenavano nell'intrico
della tessitura verde, le innumere
corolle.
Rosseggiavano i cespugli folti,
le bughenville amaranto avvitic
chiate, con ardore, alla bianca
c lematide, dai tanti mazzohni
stellati, lunghi, spinati, i rami,
in interminabili tentacoli, rag
giungevano su i tronchi forti del
le grandi querce: le rose pallide,
le rose dei campi, ridenti nella
ingenuità dei pochi petali a pena
lavati di rosa.
Fra i fiori, fra gli alberi e le
piante alte, fra lo sciame degli
insetti ebri, il volo colorato, leg
gero, nervoso ed irrequieto delle
farfalle. Lontani, forti ed orgo
gliosi della loro forza, stavano
gli animaci dagli artigli di morte,
dalle zanne acuminate. Essi sta
vano fermi, come in attesa del
primo gesto predace che l'inse
gnasse alla guerra. Non" i-uggiti,
non tremiti di collera: il riposo'
disteso e lo sguardo acuto delia
attesa. A volte il frusciar più
forte delle f rondi li vedea in
piedi, arcuate le schiere, aperte
le zampe unghiate, affondati nel - !
la terra gli artigli ioni e nuovi
alla loro forza.
Fremi'! di speranza si diffon
devano dall'una all'altra, poi,
quetato il respiro del vento, tor
navano ai riposo, più attenti,
come -presaghi che l'ora intuita
dal ittro vigore pulsante e tutta
via inoperoso, stesse per scoc
care. '
Q lieto e solo, il mare c antava.
A riva, le conchiglie, si schiu
devano al sole, incoronandjo la
l'iva di madreperla dai bagliori
opalini, '
Un fremito corse pel giardino
e fra l'erbe e i fiori, bella fra lu
bellezza, Eva dischiuse l'azzur
rità dei suoi occhi, frangiati
d oro.
Ella sorrise e le sue mani tra
sparenti affondò nell'erba ancor
lucente di goccioline iridate
foglie lauceolate, ' dissero
Ti offriamo la semplicità
poi fuggirono, bianchi e ratti,
nella scia odorosa del loro segre
to profumo.
chiesero le
margherite, ravviando in fretta
la loro capelliera di damine set
tecentesche poco possiamo
'darti: -quel . poco, si offre col
cuore Noi ti offriamo l'amor
delle stelle...
. Grazie, disse Eva.
Noi ti offriamo l'amore del
mare, dissero le alghe ricciu
te e trasparenti.
Stellate, nella loro corona di
spine, le passiflore, dai lunghi
rami fogliati di verde, dissero
solenni :
Noi ti offriamo il Dolore..
Peccato, - mormorò la
volpe col suo sorrisewimbiguo.
Il bucaneve, dal gonnellino
bianco, picchettato di verde, ti
mide fra la peonia pomposa e i
papaveri vermigli, dissero:
' T'offriamo la fretta inno
cenza.
Lo sfarzo.
La Collera, dissero i pa
paveri. v
Bianchi, alti- e sicuri, i gigli
allargarono gli - altri fiori ir.
cerchio: -
T'offriamo la Verità !
Peccato, disse ancora h
volpe, chiamando in soccors-..
l'ibiscus mutabili".
Noi siamo uno e trino,
dissero, si nasce biondi, si vivt
rosei, si muore rossi, come il
sangue: t'offriamo l'ambiguità.
Bene, fece la volpe, e s:
stropicciò le zampe.
1 capi tondi dalle criniere folte,
or ricciute or spioventi dei cri
santemi multicolori, dominaronc
la floscia criniera degli "ibi
scusi".
T'offriamo la malinconia
dell'autunno e dei rimpianti.
Noi la bontà, dissero k
palle di neve, bianche e pure.
I lilla dalle alte nappine sfu
mate al viola tentennanti a
vento, offersero il dubbio.
Nulla è certo al mondo.
Ritte, solenne, altiere, i grap
poli lilla, in sciame rosa e gial
lino, precedute in araldi dai gla-
; aioli, le orchidee ruppero il pas
Vi siete mai fermato a nensare: quando i vostri amati vi lasciano cosa
deve essere fatto ner rendere loro l'ultimo tributo? '
Questa aggiunta- responsabilità nel momento del vostro dolore non è ne
cessaria se impiegate il servizio di un
DIRETTORE DT POMPE FTTNERRT DT - REPUTA ZTONF.
che vi assicura un tale servigio da lenire in parte il vostro grande dolore
VI DEVE ESSERE SENTIMENTO!....
Noi ci sentiàmo commossi nei momenti quando dobbiamo presenziare ad
un dolore intasa vostra. Ma vi deve essere più che simpatia. Vi deve essere
una gentile intesa; noi dobbiamo pensare per la famiglia che j troppo nel
llolore per pensare. Vi deve essere una confidenza intera nel vostro diret
tore del funerale. Egli deve essere uno che non prende vantaggio delle
vostre condizioni e vi presenta un conto che è suneriore alle vostre circo
tanze. Noi vi consiglieremo il massimo che notete ottenere e vi daremo il
'neglio possibile per l'ammontare che voi dovete spendere.
IL VOSTRO CONFORTO.... -
Non vi può essere che un estremo rito per ognuna delle oersona amate, e
questo deve essere fatto in modo corretto perchè nessun rincrescimento,
dopo, può cambiare le cose. Siate certi dal principio che ogni prepara
zione sia fatta nei' bene p voi ne sarete lieto sempre nel nVogdo di. quello
nhe avete fatto. . (
LA MORTE INASPETTATA.
una cosa a cui
i vestiti appro-
Due bianche pratoline , senti-; so 'dia moltitudine dei fiori
ronofra 1 crespe dei collari, il
calore de la sua mano. Stettero
ferme, quasi che il calore del
sole avesse assorbiti i loro bri
vidi. v
La donna, distesa sul ventre,
dischiuse le mani, affondò gli
sguardi nel mondo dei fiori.
Belli, dksse, battezzan
doli. Un'increspatura arricciò le co
colle profumate: rideano i fiori.
Una rosa disse:
Bella sei tu.
Abbassò la voce: poco distan
te la bruna forza vellosa d'Ada-
bruno il verde lucente del prato. Petali socchiuse
E noi gli strali.
Grazie, disse Eva.
I nelenubi rosa, dalle foglie ir
ispalla, tondo e distese come Da
frasoli, le ninfe gialle, bianche
violacee, amaranto, strillarono :
Largo, largo! Via di qui.
E nel silenzio attonito delk
moltitudine, la victoria regia
regina delle paludi, signora dei
silenzi delle verdi acque, sta
gnanti apparve tutta bianca:
T'offro il Potere, disse.
T'offriamo l'obbedienza...
E le ninfe, le assonnate ninf
dormenti nell'acqua, dissero, k
dollari ed i Livori incominceranno
il 1. Agosto.
Si calcola che il fabbricato,
sàrà compiegato in tre anni, e vi
saranno d :ii 550 ai 650 impiegati
con un sa: r. io di 60 mila ai 75
mila dolla i all'anno e potrà ac
'comodare ì.i bellezza' di 3 mila
pazienti.
L'ospedale sarà alto tre piani
e sarà costruito su l'architettura
del New England. Per prendere
cura di 3 mila dementi non è
cosa di pochi momenti.
DUE NUOVI CITTADINI
La nostra cittadella si è accre
sciuta di altri dua cittadini ame
4 NUOVI LAVORI STRADALI
Anche la nostra cittadella è
venuta- in aiuto dei disoccupati
dando dei contratti per lavori
stradali ai vari appaltatori, spe
cialmente al Signor Geloso, il
quale la settimana scorsa impie
gò un considerevole numero di
connazionali per lavori di scava
mento per le condutture del gas.
Gissero i non.
run;gi il leone.
Ha le braccia nodose.
Lavorerà meglio, disse il
bove.
Parla poco.
Vuol dir che pensa, dis
se l'aquila.
Vorrei, disse la rosa,
voltando le spalle agli animali,
vorrei offrire alla Donna, la
rosea freschezza dei miei petali.
E cosi dicendo, chinò il capo
dinanzi alla Dea del giardino.
Grazie, disse Eva.
suoso palazzo della vecchia e
forte Naugatuck National Bank.
Si calcola che più di cinque
mila persone hanno visitato la
panca, congratulandosi col bordo
dei direttori per la superba riu
scita del fabbricato, e nel modo
come è stata arredata.
sonno.
NAUGATUCK, CONN.
NUOVO EDIFICIO
La settimana
jricani nelle persone di un polac- aperta al pubblico il nuovo e lus-
NUOVA SARTORIA
11 nostro amico Angelo Spa
ghetti ha aperto al pubblico una
sartoria che si occupa di Puli
tura e Stiratura di vestiti. 11
sig. Spaghetti è un, ottimo saito
ed i connazionali di Beacon Falls
si serviranno certo da lui, esper
to del mestiere.
Gli auguriamo buoni affario
E ancora, ancora, in ciocchi
ir. drappelli, per legioni in schie
re serrate, i fiori del bosco, de
i prato, del monte, della valle, i
non delle nevi, i fiori lei dirupi,
Jed ancora, dallo valli lontane. 1;
belli, pm rari, più strani, corre
vano a frotte le corolle allorquan
do un "Ah!" sonoro le arrestò
in tumulto.
- Che cosa successe? si
chiesero.
Ah ! fece ancora la voce,
e parve che ruggisse il leone.
Si è destato Adamo,
gridò la volpe. Si salvi chi
può.
E tutto intorno fu una corsa,
un volo sfrenato di corolle, e ehi
fu a rimbucarsi fra i cespugli,
chi Jagggiimse il mare, chi si
buttò in acqua e chi s'annidò al
l'ombra dei grandi alberi.
Ora narra la storia che l'Edera
e ku Violetta stessero a fronte
alla Donna, pronte anch'esse, al
l'offerta. La voce di Adamo le mise in
fuga.
Ma fecero o non fecero l'of
ferta. Lr storia tace.
E da quell'ora le figlie d'Eva !
nulla han fatto per dire al mondo
M- m enoero il doppio prezioso
dono dolla Modestia e della Fe
deltà indefettibile!!...
C'era d'aspettarselo! di
rebbe la volpe.
Francesca Agnelta
La morte è sempre una '.osa inaspettata. Vi sono mille e
bisogna attendere in un momento. I telegrammi ai narenti
priati di lutto, i fiori, la musica, il servizio religioso, la scelta della cassa,
il provvedere alla sepoltura e molte altre cose.
A voi abbisogna un servizio di esperienza. Una responsabilità come que
sta può capitarvi per la prima volta nella vita a noi capita tutti i giorni
dell'anno. Noi sappiamo -nuello che dobbiamo fare e nel modo che dobbia-
ino fare uer soddisfare voi. , .
DOPO IL FUNERALE.
Vi si domanda: sono andate bene le cose? Vi è stato un funerale bene
condotto? Le spoglie dell'estinto saranno ben protette? E' stato onesto
quello che vi si è fatto pagare? r
La vostra risposta sì trova nella nostra reputazione di tanti anni che assi
cura voi della confidenza che abbiamo sempre meritata.
NOI SIAMO SEMPRE PRONTI DI GIORNO E DI NOTTE
Completo Assortimento di Fiori per tutte le Occasioni.
Specialisti in Bouquets per Sposalizi, Battesimi, Compleanni, Ec.
e Imbalsamatori

DERBY, CONN.
C ERA D'ASPETTARSELO
Novella Inverosimile
. ti 1 1 -M 1
le
1-
WVM - I J V ÌOVI 1 lt
TTTTT
ami
granfi Lìmj nnij lÌDUizj j imif mn:
TTTTT
TTTTT
TTTTT
tnmni
TTTTT
ANSONIA, CONN.
Carl Nelson e la sua signora, i I
11 Rev. Nelson durante il mese
Vuoi tu, Donna, ricevere la
9
IL
n
i oyuovi!
ir dl a
ffflmflfi
niQ, come la terra, macchiava io
- E' brutto,
E' forte, -
1 T'offriamo l'Orgoglio.
SEYMOUR, CONN.
BEACON FALLS, CONN.
T'offriamo il
i ecero alla Donna ì doni più belli.
.1 i i i" t n
nove il soie scniuaeva non più
3 lJLpJ LJCLl
HP
1
Ff?
Undertaker
lui
14o fi
Main S
t. Phoie Barnom 6640
BRIDGEPORT, CONNECTICUT
un
ÌTTIT
mm
tmn
nm
r- rr
MI
JTTTT
TTTTT
tnnll&millEi

xml | txt