OCR Interpretation


The patriot. [volume] (Indiana, Pa.) 1914-1955, August 22, 1914, Il Patriota, Image 5

Image and text provided by Penn State University Libraries; University Park, PA

Persistent link: https://chroniclingamerica.loc.gov/lccn/sn85054967/1914-08-22/ed-1/seq-5/

What is OCR?


Thumbnail for

PREZZO D'ABBONAMENTO
Un anno $2.00
Sci mesi $1.25
Una copia $0.05
1 - -
ANNO I
La guerra in Europa
Quindicimila austriaci
massacrati
NISH, Serbia, via Londra, 19.
Una notizia di fonte ufficiale dice che
gli austriaci hanno subito una schiac- j
ciante sconfìtta presso Sabati. 27 mi- j
glia a<l ovest di Belgrado.
Essi fuggirono ve reo Lesnitza e
e Losnitza. inseguiti dai serbi, che |
fecero a pezzi tre reggimenti e catta- |
raróno 14 cannoni.
* * ■*
La legazione serba ha ricevuto dal
premier X. T. Pachtic il seguente te- i
legramma:
'•(ili austriaci sono stati completa- j
mente messi in rotta nelle montagne
presso Sabac e 15.000 sono stati an
nichiliti.
Quattordici cannoni sono stati cat- !
turati.
Gli austriaci fuggirono in grande!
disordine per ri attraversare i limili j
Sa va e Brina, inseguiti dalle nostre i
truppe,..
Un dispaccio trasmesso da un a
gonzi a telegrafica dice che le perdite
da ambo le parti furono 'gravissime,
ma conferma la vittoria serba.
Durante l'inseguimento le truppe
serbe, fagliarono la ritirata.'a*tre reg
gimenti (fella retroguardia, Mie furono
costretti ad arrendersi.
Un altro rapporto, pervenuto qui
per la' via di Roma, dice che 50,000
austriaci sono impegnati in una bat
taglia polii i serbi pi*issj> Belgrado e
che la capitale serba e' in rovina.
Secondo un dispaccio da Milano,
Belgrado •presenta uho spett acolo do
loroso,
ì ■ i ' ~' v
Sebbene il lungo bombardamento
non sia stato cosi' efficace da distrug
gere proprietà di grande valore, molti
piccoli edifici sono in rovina, mentre
la distruzione dello stabilimento deda
luce elettrica lascia immersa ne Ih te
nebre jftjia atleta della citta".
Alcuni dei cittadini vivono nelle
cantine per tema di etsere feriti.
Quindici cittadini sono stati uccisi.
Sono giunti da Nish i dentagli del
combattimento sulla frontiera setten
trionale della Serbia.
Essi dicono che il fiume Sava e ,
pieno di cadaveri di austriaci. Lunedi ;
gli austriaci aprirono il fuoco da lìa
dania e Baniani, sulle alture di Top- j
chilera nelle montagne di Tcher ed
anche da citta' lungo lo Sava ed il
Danubio, ma senza grande successo.
Parecchi distaccamenti serbi sono en
trati nella Bosnia e stanno tentando
di colpire il nemieo alle spalle.
Ammutinamento
fra le truppe austriache
PARIGI, 10. Dispacci perve
nuti ai • Alatili., dicono che gravi am
mutinamenti sono scoppiati ne 11 eser
cito austriaco.
Un dispaccio da Praga dice che 1111
te# reggimento slavo del 15.0 corpo d ar- j
mata si ribello' il 10 agosto, ed un
reggimento di fanteria si ammutino
pure nella Boemia. A Praga sono
stati fucilati parecchi soldati czechi.
La mobilitazione austriaca 11011 su ef
fettuata con ardore patriottico e con
quell ordine che caratterizzo la mobi
litazione francese, provocando l'am
mirazione generale.
w , 1
Visite gradite
Il signor Antonio Marinaro, trovan
dosi di passaggio in questa citta ci
onoro' di una sua visita. Grazie.
Anche i fratelli Dellapa. martelli'
scorso, vennero a visitarci. i
11 signor Vito Dellapa ci informo'
clie fra non molto in lselin, Pa., si
incorporerà' una. Società' che fari'
onoie al nome italiano.
Ringraziamo i fratelli Dellapa per
ia cortese visita fattaci e porgiamo 1
nostri auguri alla neo-societa'.
■ - ' ■ ■ ■■■.■■
ABBONATEVI AL -PATRIOTA,, j
4
IL GIORNALE SI PUBBLICA OGNI SABATO
IL PATRIOTA
SETTIMANALE BILIINGUE
I francesi
vittoriosi in Alsazia
PARIGI, 18. Il generale Joffre.
i generalissimo dell'esercito francese e
condottiero delle truppe che operano
in Alsazia ha inviato al Mmister
della guerra il seguente rapporto in
data odierna:
'•Tutta la giornata di ieri abbiami
avanzato attraverso l'Alsazia siipc
I riore. I tedeschi abbandonarono feriti
e materiale.
Abbiamo conquistato la maggior
! parte delle vallate dei \ usgi, donde
| presto raggiungeremo la pianura.
11 nemico si era organizzato a sud
di Saarburg,fortificandosi solidamente
in una posizione difesa da artiglieria •
1 pesante. Nel pomeriggio di ieri si ri
| tiro' precipitosamente e la nostra ca
; valleria stalora inseguendolo.
; "Abbiamo anche occupato la re
gione fino ad ove ri di Pene tra 11 ge. h
nostre truppe liberano ora la Seiile.
di cui una parte e stata già abban
donata dai tedeschi. La nostra cava
leria si trova a Chateau Selins,
In tutti i combattimenti degli uì .
timi giorni i tedeschi hanno subito
!
gravi perdite.
La nostra artiglieria lui demoradz
j zato e paralizzato il nemico
Noi abbiamo ottenuta i maggiori
successi, che onor. no grandemente ] i
nostre truppe, il cui valore < incom
parabile, ed i :os'.ri ufficiali che ie'j
guidono,,.
Il principe ereditario tedesco
gravemente ferito
I 1
PARIGI, 18. —Si annuncia uffi
cialmente che a 1 Aja corre voce ehc
jil principe ereditario tedesco, Fedi
: rico Guglielmo, sia rimasto grave- j
mente ferito ed ora giaccia ad Aix-le-
Chapelle in pericolo di vita.
L'imperatóre Guglielmo sarebbe ae- [
t corso al capezzale del figlio.
Fino ad ora e impassibile accertare !
se la notizia sia vera o falsa.
11 Principe Federico Guglielmo nac
il 2 maggio 1882. E indissimo in Ger
mania per i suoi discorsi ed atteggia
menti bellicosi.
Il Giappone iuvia un "ultimatum,,
alla Germania
TOKIO, 10. ll Giappone, assu
mendo un'aria di provocazione contro i
la Germania, ha inviato al Kaiser un
ultimatum con cui si chiede l'imme
diato ritiro di tutte le navi da guerra
tedesche dall'estremo oriente e il sol- ;
lecito abbandono della colonia tedesca 1
.
di Kiau-Chan. in Cina.
L'ultimatum spira domenica pros
sima.
D'altra parte il Giappone, nel lan- j
ciare tale "sfida, sa benissimo che la
German a non può' accettare un si
mile ultimatum.
11 Giappone intanto si dichiara pre
parato ad aprire ufficialmente le osti
lità' 11011 appena i termini concessi
nell'ultimatum saranno spirati, vale a
dire domenica.
Si prevede, naturalmente, che una
simile mossa da parte del Giappone
complicherebbe seriamente le relazioni j
diplomatiche tra questo e gli Stati
1 Uniti.
| DA HOMER CITY, PA. j
Ci telefonano da questa citta" : 1
ì * t
La Società' di mutuo soccorso Cri
stoforo Colombo, iniziatasi pochi gior
ni fa. con gran successo e dietro a
costruire una grandiosa sala della mi
i surà di piedi 30x70. Detta sala sara"
terminata per la fine del prossimo
settembre.
* * *
Ci informano anche che la nuova
• i
banda del Prof. Formica ha ricevuto
le uniformi che sono veramente belle
ed eleganti.
* -
INDIANA, PA. SABATO 22 AGO- N IDI 4
LÀ MORÌIBI PAPA PIO X j
%
1
r <
1 ;
f ti.
■ V ri ' il ' >
' M v
%■ ' !
WM- .ri" ' f ;■ -"-srip ■ '
■ w%
P. 0 Pi US X <..V,X(i nis JBLESSING.
PAPA PIO X NELL'ATTO Di BENEDIRE
Gli ultimi momenti del Pontefice
ROMA, 20. Pio X e' morto alle
1.20 di questa mattina! Egli era ma
: lato da molti giorni, ma i sintomi al- j
tarmanti 11011 si svilupparono che la
mattina di ieri.
Durante l'intera giornata i dottori J
Marchiafava e Amici che hanno assi j
stito amorosamente il Papa durante !
l'altra sua malattia, lo sottoposero a
delle iniezioni eccitanti, con la spe
ranza di ridestarne le energie.
In ogni modo i cardinali furono av
vertiti della gravita delle condizioni
del Pontefice.
Re Vittorio Emanuele si informo"
ripetute volte personalmente delle
condizioni di salute del Pontefice, e si
prese cura di comunicarle alla Regina
Elena ed alla Regina Madre.
L'estrema unzione fu amministrata
a Sua Santità' da Monsignor Zampini :
e alla commovente cerimonia assistet
tero le sorelle del Papa ed una sua ni
pote. Il cardinale Merry del Val ed
altri cardinali, giunti subito, appena
appreso lo stato disperato del Ponte- •
(ice. recitarono le preghiere dei mori
bondi.
11 Papa, in un momento di lucidità
disse: "Adesso che io veggo la mia
fine vicina; debbo ringraziare il Si
gnore che ha voluto risparmiarmi gli
orrori della guerra che affligge l'intera
Europa...
Quindi il Pontefice e entrato nel
periodo pre agonico, e non ha parlato
più".
Fino a quel momento era stato af
fisso di ora in ora. alla porta di bronzo
del Vaticano, il bollettino medico me-
F.co sulle condizioni del Pontefice-
Approssimandosi il pericolo, tele
grammi di urgenza, redatti dal cardi
nale Merry del Val, segretario di Sta
to, con l'approvazione dei Cardinali
Ferrata, Cagiano e Bisleti. furono
spediti al cardinale Farlew che si
trova in Svizzera e agli altri cardi
nali di ogni parte d'ltalia, invitandoli
a Roma, stante la gravita' della si
tuazione.
Molta folla ha stazionato lunga-i
mente fuori del Vaticano, in attesa di j
più'sollecite notizie. Tutti gli occhi
: si appuntavano verso la finestra della
} camera al secondo piano, ove il Papa
lottava con la morte, ma le imposte
! erano ermeticamente chiuse.
Le notizie della guerra d'Europa
I hanno prodotto nel Papa molta de
| pressione, e giorni fa i sintomi d Ila
vecchia affezione bronchiale che aveva
sofferto in precedenza, si manifesta
rono di nuovo e,eon maggior violenza.
Martedì' fu annunziato dal dottor
Marchiafava che il Papa era malato
di un semplice raffreddore, e che sa
rebbe bastata una sola settimana di
completo riposo perche" fosse guarito.
•Ma invece le condizioni bronchiali si
aggravarono, e mercoledì' fu annun
ciato che la salute del Papa era gra
vemente minacciata.
Il dr. Marchiafava disse che nessun
segno indicava che dovesse verificarsi
una cosi grave crisi, e con tale rapi
dità . In seguito anche il dr. Amici
visito' il paziente. Eirli spiego' che il
I collasso dal quale era stato preso il
: Pontefice aveva la sua origine dall'af
fezione gottosa, che si era complicata
col catarro bronchiale, provocando la
crisi che egli giudico di carattere
molto grave. Constato' anche che la
vitalità del Pontefice andava grada
tamente diminuendo, a causa anche
della tarda età oltreché' della fatale
malattia.
Furono fatte al morente ripetute
inalazioni di ossigeno. Parecchie volte
egli sembro' dovesse rivivere, e volle
anche parlare. In uno di questi inter
valli volle che fosse chiamato Mon
signor Rosa, nominato da lui recente
mente Segretario della Congregazione
Concistoriale, amico affezionato del
Papa, da quando questi Vescovo
della Diocesi di Treviso. 5
Egli accorse subito e fu' ammesso
immediatamente negli appartamenti
pontifici, e quindi nella camera dà
letto del Papa, ove rimase solo per
qualche tempo con lui.. Questo .inci
dente e" d,i multo rilievo, .perche dopo
la morte del Pontefice. Monsignor
! Rosa dev essere il Segretario del Con
| clave.
i GRAVE FATTO DI SANGUE
ì NELLE PRIGIONI D'INDIANA
! Mercoledì' scorso, nelle prigioni di
Indiana si e svolto un grave fatto di
sangue: un italiano. Michele Kosso,
feriva con un coltello, in più parti
del corpo, un americano.certo Luther
Bluse, riducendolo in pericolo di vita,
j .La prima notizia, sparsasi in un
attimo per la citta ha prodotto pro
fonda impressione,maggiormente per
che'simili scene di sangue sono raris
sime in questa Contea, dove l'elemento
italiano dimostra e< n che none'
.
poi quel popolo sanguinario, come i
giornali americani si dilettano chia
mare quando i protagonisti di questi
reati sono italiani.
Sui fogli locali americani abbinino
letto il resoconto dei tristo fatto e,
francamente, dal modo come in essi
veniva descritto, ci parve inesatto in
più' punti ed abbiamo perciò vohito
interrogare il feritore e i custodi ilei
carcere ed avere cosi' più precisi det
! tagli.
CHI E* MICHELE ROSSO
PERCHE* TROVASI IN PRIGIONE
Appena il custode ci apre la cella,
il Rosso si alza di scattò. E pallidis
simo in volto e 1 irrequietezza che lo
agita indica il suo stato d'animo.
Michele Rosso di Hailvvood. nativo
di Redovigli ano, prov. di' Cosenza,
eonta 10 anni ed e in America da (i
anni. Piuttosto basso, occhi neri,folte
sopracciglie.
Dopo che ha saputo lo scopo della
gostra visita, di buon grado si pre
para a rispondere.
Perche'vi trovate in prigionie'*
gli domandiamo. Quale reato ayetf?
e>m messo?
Egli ci guarda per un motóentb
quasi non-gli garbasse questa doman
da. poi borbotta: Per grassazione.
1 PRECEDENTI DEL FATTO
E come va. che invece di tenere
una buona condotta, avete con un
nuovo reato aggravata la vostra si
tuazione? Foste provocato?
Ero seduto fuori Lumia cella di
fianco a quella di un altro recluso,
certo Blose, il (piale stava in quel mo
mento conversando con alcune ragazze
venute a visitarlo. Al Blose non pia
ceva che io udissi e con modi triviali
mi invito' ad andarmene. Io non vo
lendo provocare fumi lite, usai pru
denza e mi ritirai, (ria altre volte
questo Blose cereo di attaccar lite
con me.
COME AVVENNE IL FATTO
La sera, seguita a panare il Rosso,
il guardiano Cramer ini invito' a cam
biare di cella per occupare quella n.4.
Presa la mia roba mi disponevo a
seguirlo, quando il Blose passando
mi diede un forte spintone. Io mi ri
sentii ed egli per tutta risposta, lie
stemmiando mi mostro" i pugni e fece
per avventarmisi addosso. Io non so
fare a pugni e volevo scansarmi. Ma
egli mi attraverso" nuovamente la via
con fare più* minaccioso e con inten
zione evidente di assalirmi. Allora io
persi il lume dagli occhi e con un col
tello che avevo cominciai a colpire il
Blose, ciecamente, ripetutamente.
Qui il Rosso si ferma un momento
quasi la narrazione fatta tutta di un
fiato io avesse spossato.
Gli domandiamo ancora: %
Ma noi abbiamo letto Stt un gior
nale americano che vi eravate lapbrj
| calo il coltello con un cucchiaio, col
r ih
RARA OCCASIONE
Casa con tutte le comodità Ticino
alla stazione della B. R. & P; nel
centro della citta vicinissimi alia
nuova fattoria di Maccaroni ed a quel
la di gomme per automobili, si vende
e&*sa trasloco.'
Attuai niente* - si incassa un'ottima
rendita.
| %
Rivolgersi o scrivere a A. Bianco,
Homer City, Pa.
I MANOSCRITTI NON* <1 RESTITI* I SCONO
DIREZIONE e AMMINISTRAZIONE
Marshall Bidfi. - Stanza N. 12
INDIANA. FA.
Local-Phone 250 Z
proponimento di uccidere qualcuno..*
forse il Blose?
E falso tuttocio. risponde vi
vamente il Rosso; io mi era fabbri
cato quel coltello por pulire U' frutta
e non ho mai avuto idea di servirme
ne per altri scopi.
Bette queste parole il Rosso si sie
de sul lotto col capo fra le mani.
Noi facciamo per salutarlo dd e irli
alzandosi e rispondendo al nostro sa
luto, ci dice ancora: Sono dispia
cente di ciò' clic ha fatto, ma fui pro
vocato a far ciò'.
•Ora il Rosso dovrà rispondere ili
l
due reati: per grassazione e per man
cato omicidio, poiché' il Blose benché*
versi in gravissime condizioni, si spera
di salvarlo.
Abbiamo voluto riportare per in
tero la deposizione ilei Rosso: non
sappiamo ciò che ci sia di vero. Il
Giudice inquirente! metterà' in luce i
i fatti. [ ,
Ma a uoi sembra che se i condfin
itati non fossero troppo a contatto fra
loro specialmente gli americani e gli
italiani, ese si esercitasse una più'
scrupolosa sorveglianza, tali l'atti non
si avrelfbcro al lamentare.
Gli americani ejie s spad|X|ueggiano
, nelle loro, prigioni, quando in esse vi
capita un italiano, ce reaito *di iopr if
farlo eoii ogni shS ta di pV( potenze e
di sorprusi. Ed i guardiani si empi
sce... lasciano correre. *
LA "GJIÌDA DEL MINATORE
< r r *- i - i I. •
e, il titolo di un'operetta che il i
' * ì 51 j . j ;
Rev. Jos. Sannn-Ser, d indi n. Fa.
' t
ha datoci la stampa, e .ohe fra breve
..(.uscita dai torchi, della ciKomunnit il '
Frinting C 0.,, di Fittslmrg, Fa,
In essa l'autore svela il mistero.dcU
la formazione degli strati carboniferi,
• descrive competentemente le nere vi
scere della terra, facendo rilevare,fra
t qpelle tenebre, la luce di una "guida,,
j veramente utile e uedessaria. In que
t sta addita al minatore la prudenza, la
cautela ed i mezzi che deve adoperare
per evitare i pericoli e le disgrazie,
. nonché per stare quanto e' piq' pos
sibile al sicuro,
i Insegna, in modo chiaro, come la
j vorare, anche ai più' inesperti. Leg- \
gelido questo libro preziosi) [airi
ed interessante, 1 italiano, novello nel
i 7
. le viscere della terra, diventa subito
esperto di un'esperienza che e' assai
calcolata e ben rimunerata dai supe
riori.
L'autore e' stato per diversi anni
missionario in parecchi campi mine
rari i ed ha saputo cogliere l'occasione
propizia di entrare nelle profonde vi-
scere della terra per ivi meglio appro
fondirsi nei suoi studi scientifici.
Gli e di fronte a numerose e gravi
disgrazie minerarie, che il Rev. Sanila
si accinse tre anni or sono a
l fare un profondo studio delle epoche
i della terra, e specie della crosta ter
restre. nonché' del condensamento .
degli strati carlwmiferi. E perciò' la
sua opera e' di grande valore ed uti
lità*. essendo trattata con competenza
geologica e secondo i moderni criteri
della scienza.
Noi siamo certi che questo pregiato
lavoro incontrerà l'approvazione e ri
scuoterà la simpatia 'delle migliaia di
minatori italiani sparsi in ogni angolo
degli Stati l'niti, giacche', giusto il
titolo datogli, sara' ad essi di "guida,,.
< nelle tenebrose viscere della terra. ,
f II "volumetto, oltre alla proprietà'*
letteraria, e arricchito di un diziona
j rio di termini e frasi minerarie molto
necessaria a facilitare il lavoro del mi
natori.
Chi desidera acquistarne (ielle copie
j si rivolga all'autore : • 'Rev. Jos. Sanna-
Ser. Indiana. Fa.., mandando "money
ordef. . di $0.50. ♦'
I •
Speciale sconto ai rivenditori. Si ri
chiedono Agenzie nelle citta' centrali
di campi minerari.
V •">
.No. Ó

Published by THE PATRIOT PUBLISHING CO.
( I he jp&ttriot)

xml | txt