OCR Interpretation


L'indipendente. (New Haven, Conn.) 1903-193?, February 19, 1916, Image 3

Image and text provided by Connecticut State Library, Hartford, CT

Persistent link: https://chroniclingamerica.loc.gov/lccn/sn93053873/1916-02-19/ed-1/seq-3/

What is OCR?


Thumbnail for

Hi CONSIGLIO DI iGUEEHA DI
PARIGI BARA PERMANEN-
TE ED AVRÀ PIENI POTERI
MELANO. Un comunicato, uf
fidale diramato a. Roma conferma
che. uno degli scopi principali del
viaggio ili Italia del primo mini-
stro francese Briand fu la eostitu-
zione, di .un Alto Consiglio delle
potenze dell Intesa, a Parigi.
Il Consiglio rimarra permanen -
temente in sessione. Con dieci
giorni di antìcipo avvertirà i ri -
spettivi governi. del soggetto della
discussione e quando si dovrà prenl
dere. una decisione importante il
consiglio si riunirà per discutere
dettagliatamente: e venire ad una
rapidatdeliberazionè sull'azione dal
svolgersi.
Si stabilirà ; un'unità di vedute
fra-i governi alleati iicui diploma
ticii rappresentranno.un 'idea ed ù
no;.scopo quello di ottenere ri
sultatii colla minor, perdita di tem
po. ... . . . '
I Patti, dell 'accordo fra, gli Alleati.
I delegati faranno parte del con
siglio-col patto esplicito . che ogni
nazione, abbandoni .la sua politica
particolare e miri.soltanto,agl'in
ter essi generali ; degli .(Alleati.
(Non. , vi sarà più. semplicemen
te una guerra francese,, inglese,
italiana - o russa ognuna , condotta
senza relazione, alle, altre, guerre,
ma; una guerra contro un, solo -ne
mico-che deve Tessere, schiacciato
da uno sforzo comune. Le condì
zioni su. cui le quattro nazioni sta
biliscono -lJAlto Consiglio sono ::
l.a Quando una delle nazionùha
assicurato l'assoluta immunità del
proprio fronte deve essere pronta
a mettere le forze rimanenti, ai di
sposizione degli altri alleati. . v
. 2.a Le nazioni, alleate devono fa
re una dichiarazione franca e lea
le circa gli uomini, il materiale,
ecc. di cui, dispongono.. . ,
3.o LAlto Consiglio avrà l'aiu
to dei rappresentanti, di tutti gji
Stati Maggiori i quali daranno
consigli 1 di carattere, militare:
( GDopo avere discusso; intorno ; a
mipst.ì sonni nririrùnnlì il inrmsifrlin
si occuperà delle questioni: secon
darie come il commercio, le, indu
strie e le finanze.
0O0O404O000OOOO
TIMORI D.'INIVAlSIOIN'E
; NEL OANADA1
' ' j
. BUFMMJOrvN.: Y, Le fron-j
tiere. Canadesi sono ora ben: guari
date da uomini,; armati, colà, man-
dati dalle autorità governative,, in
seguito a .notizieallaarmtantisdi unaì
possibile invasione- da prte disud
diti tedeschi. domiciliat fnegli Sta
ti Uniti.
-
APPENDICE Num; 4. ': :
... :' dì Mario
Non sì deve trovare in condi
zione di esserlo, caro lei, non ac-
eettando sì obbrobriosi incàriehi.
L'uòmo scomparisce voi agite-non
in nome del diritto, perchè no ?1 co
noscete, non' in nome - della -legge
perchè, non sapete se nella sua ap
plicazione sia giusta, non nel vo
stro interesse, nulla ; siete la forza
bruta, cieca, che non vede, che non
sente, che non giudica, che non ra
giona, che non ha nè testa, nè cuo
re, né volontà, nè sentimenti, nul
la di tutto ciò che è umano; siete
la negazione" della dignità indivi
duale, siete lo strumento cieco di
un partito, di una massa ehe co
manda, che impera, perchè si chia
ma la forza perchè può tutto, per
chè ha in suo potere tutto...
Ma non si scaldi...
No, non mi scaldo, io, lo cre
dia.; manifesto dei ' concetti i che
sento gusti, e che, mi pare, assai
nobiliterebbero la razza uman se
fossero patrimonio di tutti. . V E
Tho mica' con lei, tutt 'altro ; per
quello che può portarmi via, capi
rà bene.. . . ' E poi, ha : visto ? ho
rie evut o uria rac comandata anche
a'desso; cento lire, t Oh io la " Ver
gine ' 1 n'abbiamo per tre giorni ,
almeno, fra tre giorni qualche
' Da censura è riffcxrosissima e non
lascia trapelare nessuna notizia in
torno all'azione che è stata pre
- l parata dal Governo per provvede
Ire più efficacemente alla difesa
nazionale.
Intanto si sa che 14,000 mila uo
mini sono stati scaglionati tra Por
Erie e Lewiston; in vicinanza al
le bocche del fiume. Niagara
( Questa misura di' prevensione
stata riconosciuta necessaria; giac
che da qualche tempo si va voci-
I forando dell'esistenzia di un com
plotto per inviare 10,000 austro
tedeschi qui residenti, allo scopo
di invadere il territorio canadese
le dì occupare le varie fammene
di munizioni colà esistenti
I QOQ000400400040
Minacele del Kaiser
alla Romania
LONDRA. Il giornale "Iaily
feues" riporta la notizia compar
ai ih un giorrialè dl! Bucarest, dal-
à- quale si 'rileva che il Kaiser, in
risposta ad una domanda rivolta
gli da Re Ferdinandòdi: Bulgaria
intorno all'atteggiamento della
Rumania, avrebbe detto:
"Sé là- Rumania non-si lascia
impressionare ; 'dalla- sorte taccata
al'Belgio, forse perchè questa' con
trada1 è molto da essa lontana,
io spero che non rimarrà 'cieoa in
nanzi allo -spettacolo della- Serbia
che trovasi- molto più- vicina.
Ma se tutto1 questo non- la farà
svegliare dai suoi sognij noi Tede
schi- Austriaci, Bulgari e Turchi ab
biamo -abbastanza truppe da lan
ciare attraverso: il -Danubio, e Bu
karestk non si trova che a solo 37
miglia da questo fiume".
. . '
oAvwyovvvvvwvovNvwvv
il; pretendente ; a: Scutari
ROMA. Un telegramma da;
Durazzo, i.air "Idea iNazionale",
recai, ohe ilpmnpipe Wied, il quale;
meli 1914; abdicò? .la . corona a.' Al
bania, è: arrivato a-Scutari.
,Si ritengono- perciò fondate le
voci-corse che gli Imperi Centrali
intendono -dii rimetterlo a, capo di
unòr. Stato più. vasto, il quale ri
marrebbe: sotto- l'alta sovranità
.delLat. Germania.
' Oggi? giungerla nuova che ì'S feb
braio? iuoa. torpediniera italiana ne
mise in. fuga mia. austriaca.
: UnOf sbarco di - truppe alleate
rinforzò) il contingente italiano e
serbo a Vallona.
' " Un telegrammia, da (Atene assi
cura che seeonido. informazioni da
TVIarìani .
santo prowederà. . EE, idiea u j.
po, lo, conosce,' lei, quel signor
Fiorelli che mi. mette sul lastrico 1
- II pretore mi ha diato l'inca
rica ed io. .. .
- E il pretore lo conosce?. .
No, e lè ' una sentenza.
Oh bella sentenza ! . . Quel
Fiorelli mi ha dato un giorno,
quattr'anni fa, duecento lire. Alla
prima sca'denza vado per restituir
gliele, e mi dice di tenerle, se ne
ho bisogno, che mi (avrebbe accor
data una proroga. E io le tenni;
diamine! c'era una povera diavo
la che moriva ; si sa i denari fan
sempre bene in quelle condizioni
Ebbene, per farlta corta . . ve
de ? quelle duecento lire, oggi so
no millecinquecento. . E la legge
tutela il signor Fiorelli e condan
na me; e in nome dì quella sua
bella legge e della giustizia, un'al
tra dellé bagascie fruste dei si
gnori eh 'ànno il monopolio di tut
to, viene la portarmi via per dieci
T"olte il valore avuto da quel : can
dido strozzino . . Per fortuna che
farà un magro affare y ma intanto !
Supponiamo ' avessi ancora quella
p overa vecchia di mia madre . , . .
una famiglia. . dei - piccini . . Che
bella missione ha la giustizia- , .
fonte tedesca .non .si avrà, .per ora
nessuni attacco su Salonicco. Si
attenderebbe, prima di farlo, l'è
sito di una grande .offensiva., la
quale è imminente su un fronte
più importante.
Tale fronte sarebbe: quello ita
liano in . Albania. Si crede che la
impresa1 sia, relativamente facile
e che iL suo effetto morale nei-Bal-cani
sarebbe .immenso
O04O0O0040404004040
L'azione della marina Italiana
IL VALORE DELLE SILURANTI
AlMS'TlERJDAM. Il giornale
olandese ' ' Handèìblad " ha -un ar
ticolo che tratta, dell'azione della
flótta italiana nell'Adriatico.
L'autore, dopo avere affermato
che la flotta ha risolto pienamente
il suo compito difficilissimo, ripor-
a l'opinione di un ufficiale di ma
rina italiano, il quale espone quale
sia nell'Adriatico la nostra posi
zione e quella dei nostri nemici :
"In questo mare dice l'uffi
ciale la flotta italiana non ha
che due punti di appoggiò: "Véne
zia e Brindisi. Fra questi due
paesi corrono 433 4 miglia marine,
ciò che rappresenta 17 ore di na
vigazione filando a 25 miglia al
l'ora, e questo senza avere la pos
sibilità di rifornire le proprie
scorte o di potersi rifugiare in
qualche parte prima di avere rag
giunto uno di questi due porti.
"Gli austriaci si trovano in ben
altre condizioni: dalla loro base
ad Ancona non vi sonoche tre ore
di navigazióne, mentre che-le no
stre siluranti' da Brindisi : ad An
cona hanno da percorrere 300 mi
glia e devono dunque impiegare,
filando a 25 nodi all'ora, dodici
ore per. la stessa distanza:
"Per avere continuamente del--
le squadre volanti lungo tutte le
coste, bisognerebbe disporre di u-
na quantità di siluranti-qualè noni
posseggono l'Inghilterra, l'Italia?
e la Francia riunite insieme.
"E' tuttavia noi1 siamo padroni;
del mare : spesso abbiamo sfidato:
il nemico davanti ai suoi porti
ma egli non ha mai accettato laj
nostra sfida".
I BULGr'AHIrN": MAUCIA VERSOC
VAHLONA
iROiMA. Si apprende che lei
forze bulgare marciano su vallo
na, come viene ripetutamente an
nunziato in dispacci provenienti
da Atene.
Tn questi dispacci si lafferma
. li .'usciere, non rispose. Teneva
gli, occhi , fìssi, sulle . pietre, immobile-come
una, statua.
IE. dire che . il popolo lavora
come-un cane per. pagare gli. am
ministratori e gli esecutori d'una
giustizia che , gli vuota . la oasa, o
lo mette in prigione ! . . Dica led
se non le pare una gran baracca
di marionette questo nostro mon
do!.... 'Finito! gridò uno dei due
'usciere si scosse ; passò una
mianoi sulla fronte madida di sur
dorè e si volse ai compagni.
Ebbene?. .
!Ahbiamo finito.
A quanto ammonta?
Oentosettantacinque e qua
ranta centesimi; una vera miseria,
rispose: il perito,
.E tutti e tre -scesero le, scale,,
serrandosi: nelle spalle, bronto
lando fra i denti, mentre Gustavo
chiudeva lai porta, accendeva un
virginia, e, cantarellando, li se-,
guivia..
Sono , andati i boia-dei potere,
disse il sor (Francesco- strizzando
l 'occhio mentre la degna Petror
nillla, guardava ; il; soffitto strin
gendo le mani ini croce.
- Andate a prendere un litro,
sor Francesco,, 'beveremo alla no-1
stra. salute, rispose Gustavo.
E morte ai boia ! gridò sor
Francesco uscendo.
,anche fche glU Anstriacl userebbe
ro ' come - loro, base iLjrillaggio di
'Fieri," che già trovasi uin possesso
delle truppe ; Bulgare.
i Quello chejè eerto è che gli (au
striaci non sono ancora entrati in
Durazzo e che L'attacco contro
Vjallona: può. essere atteso da par
te nostra. con piena fiducia, .essen
do r stata quella città trasformata
in un campo , trincerato addirit
tura, formidabile.
LA GUERRA FRA L ITALIA E
GER1MANTA IN MARZO
i ROMA. In questi circoli po
litici corre voce che l'Italia di
chiarerà, guerra alla Germania ne
prossimo venturo mese di Marzo
Si crede che l'effetto morale di
questa dichiarazione di guerra su
ila. Grecia e se la Rumania sarà
(considerevolissima, e risolverà an
!Che tutti i dubbi che esisterebbe
ituttora tra l'Italia ed i suoi al
Oleati.
iNei circoli militari poi si ha
pienissima fiducia che la unità di
azione e la simultaneità dello sfor
zo da parte degli alleati non po
tranno far taltro che dare ad essi
dei risultati assolutamente deci
sivì.
Si afferma a tale proposito che
fra breve gli alleati saranno capa
ci di. prendere l'offensiva su tutti
i fronti,, mentre le potenze Cen
trali non potranno opporsi vali
damente alla simultaneità di que
sta mossa e dovranno perciò desi
stere dalla latta.
IJLuNAmRAtJsAYQRAMOL.
TO per rim ediare; le ì infermità de
nostro corpo i non, appena si mani
festano. . Qualche vi riescel
senza, aiuto,, (qualche; altra volt,
no; ilMai eome possiamo noi . aiutar
la . naturai in questo, lavoro di ri
parazionefo Mediante l'uso di. un
)rimedio mite e nello stesso tempo
attivo 'diiun rimedio . fatto di er
be, come iliiDozoigo del Dott. Pie
itro, che .aiuterà la natura ad; espel
lere dall organismo jle impuTifàs
attraverso i rognoni, il fegato, gli
intestini ed 1 anche h pori . della r pel
le. Questo è til: principio attivo di
quella eosì efficace fra tutte le
medicine, il ILozogo del? Dott. Pie
tro. (Non contiene altro. -che sostan-,
ze ' che fanno hene ali 'organismo j
Non e "una medicina? che si trova
in - vendita' nelle farmacie, non è
un articolo di traffico commercia;
le, ma-è distribuito da agenti lo
ealij designati dagli unici, proprie
tari, Dr. Peter iFahraeyv & Sons
o., 19-25 So, Hoyne ave., Chica
go, 111.
III.
Il settembre del 1887 stava per
finire; un mesaccio da cani, tut
to nebbia.
Alla mattina e alla sera faceva
un freddo da non dirsi, e la "Ver
gine" aveva, presa l'abitudine di
andare a letto prestissimo e d'al
zarsi tardi.
Faccio due economie, diceva
essa a Gustavo. Alla mattina stan
do a letto risparmio la colazione ;
alla sera, coricandomi per tempo,
invece, risparmio il lume. Così un
pasto al giorno mi basta.
Gustavo la fissava negli occhi
neri, profondi, che gli rivelavauo
un'aninua sensibile, leale, genero
sa e sentiva una stretta al cuor.1,
un rincrescimento, un dolore, un
rimorso, mentre qualcosa gli sali
va alla gola, e sembrava tentasse
soffocarlo. Chiudeva gli occhi e
mandava giù, facendo conto .li
nulla, sorridendo.
Da sera, dello stesso giorno in
cui Gustavo aveva ricevuto la vi
sita delL'usciere, la "Vergine"
s'era coricata per tempo. Aveva
mangiato, pochissimo quel giorno,
Gustavo) le aveva, lasciato tutto
quello, che iav èva in tasca alla mat
tina. Per lei, per lei sola, pochi
centesimi le sarebbero certamente
bastati per, prendere una buona
minestra in; brodo, lì di sotto dal
l'oste che la serviva tanto bene,
e una bella fetta di manzo, e be-
lOrefiteria;iòiélIeria
e Orologiaio Jltaliano
OOOCKXX)CK3OO0O0OQPOCXXXKXXX)ì
MYRTLE AVE.
Tel
Fabbrica di Gazzose di tutte
"" ìaì ci ac; uj. yexuiuenujì ecu ancne.ai minuto,
presso le famiglie private.
SERVIZIO A DOBUOILIO1
,uor
Se lo siete e-non aveteiancora
OIBIB
un
non avetaigustàto' ancorala: migliore inmnifatturato.
XLomand&lelo al vostro rivendita.
VTuttejle.bnone rive4dite. ne sono fornite.
SIGAKOrDI 5c.;:BEAlYJERMì.
Grande assortimento di-pipe MARTINEZ' Ansonia, Conn.
i
5
-Nessun compenso- pagherete per- il collocamento ideila. Stufai
Si accordano dilazioni a persone oneste e solvibili. '
D. &iS. CHAM PLAIN
1 37 ELIZABKT ST.
Ofològ
eria e Gioielleria Italiana
fflETKO
Specialità in articoli importati
Si eseguiscono riparazioni
con. puntualità e precisione.
Prezzimodiìci
Si accordanoppQeamenti a rate.
14 Raymond;. f Daaikury, Conn;
ci un po' di barbera; ma-la pove
ra vecchia ohe- abitava 13abbaino
vicino, . le; aveva . f attoj sap ere per
mezzo della . portinaia, che. si ss?
tiva male, sfinita, e non aveva nes
suno, e non possedeva un centesi
mo, e moriva di fame; e lei aveva
mandato; quasi tutto, quello ere
possedeva; mangiando una zuppa
così, tanto per non., indebolirsi idi
troppo, per' non ammalarsi eu poi
aveva chiusa, per. bene la porta e
la finestra. . della, suai cameretta,
aveva detta un mondo di cose al
suoi canerini, svestendosi, e s'era
buttata sotto le lenzuola ad aspet
tar Gustavo-che non avrebbe po
tuto tardar- molto.
S'era coricata. ; da , un quarto
d'ora, appena,, quando sentì un
noto passo avvicinarsi' alla porta,
e tre. colpi secchi,. notissimi..
Vengo, rispose.
E staltò giù dal letto lesta, lesta,
in camicia buttando indietro le
coperte e senza nemmeno curarsi
d'infilare le ciabatte.
Come?1 già a letto! fece Gu
stavo stringendolsela fra le, brac
cia e alzandola alquanto come-a-vrebbe
fatto con. un. bambino, per
baciarla sulle labbra.
- E che. cosa vuoi facessi?.,
rispose la "Vergine" fissandolo
sorridente.
E il cuore non t'ha detto
nulla?
La "Vergine" rispose buttan
diMacchina Earlnt
418 Howe2Ave.lgShelton, Conn.
iXW
169:2
ANSONIA,-iOUMU
le specie. 'Fornisce all'ingrosso
provatali 'sigaro di 5&BEAVER M
Sono lè migliori Stufe per
darrjcalore, e per eaocere yivan-'
de al if orno- Ogni Stufa è garen-
,tita4i Vi si restituirà la moneta
se. non rimarrete soddisfatti.
$23, $27, $34, $36
$40-150.
DERBY, CONN.
minatore?
MSIELLO
wm?
dogli le braccia al collo, .scuotendo
là-testa in- segno negativo.
Gustavo, si sedette sullà- sponda
deL letto, se. lavprese;:in. braccio,
sulle ginocchia, accarezzandola;
Che cosa hai mangriato oggi?
Poco, eh?
No,, tanto!..
Sentiamo; .
Una minestra in brodo.
Bppoi?
Un-bel pezzo ;di:lesso, delPuva. .
Proprio 1
Proprio .
E se s'andasse ia mangiare un
bocconcino?.. - N
Dunque, buone- nuove?. .
Un. centinaio di.lire..iIo ven
duto. nn,) lavoro a Venezia.
Quale?. .
"Fede", per cinquecento
lire..
l E. te n'iian . mandato solo
cento?
L'acquirente non ha ancor pa
gato; e il rappresentante che mi
ha anticipato queste conoscendo
in. quali ,candizioni ani trovo. .
Povero Gustavo !
. ..
E si attaccò più forte al col
lo, con ambe le braccia belle, torni
te,, grassotelle, nude, abbassando
gli alquanto la testa per. baciarlo
negli occhi, con un'espressione
vivissima , d 'affetto, .rimanendo
qualche, minuto così, senza muo
versi. ' (Continua).

xml | txt